Voglio vivere tutto

 

Voglio vivere tutto

 

(questa vita e

questo tempo)

 

esplorare le cose

che ieri voi

non potevate fare

 

perché tante sono quelle

che domani nemmeno io

potrò immaginare

 

e se mi racconterete

quello che ormai non posso

avere

 

non consumerò il mondo

che conosco

per rimpiangere il vostro

 

che neanche

dentro voi

resiste

 

 

 

 

Le tue grinze sulla pelle

 

   Le sue grinze sulla pelle

 

                 pentagrammi

                       macchiati

                       dal tempo

 

           mi parlano con voce

                                 fatta

 

                       di cartapesta

                            e freddo

 

                   e impasticciano

                           quel vuoto

 

               che la tua assenza

 

                               inattesa,

                         incompresa

 

                         ha creato

 

 

“…se si potesse morire

           quando si vuole,

 

                         che io

 

             sono ben stanca

                     di stare qui…”

 

 

 

 

La violenza mi lavora accanto

 

La violenza mi lavora                
accanto

nel sangue degli altri
scorre

 

con le sue preghiere

                       e canti

 

la violenza mi accompagna

                           in viaggio

 

non la posso lasciare

       sull’altra guancia

               della terra

 

la violenza mi insegue

               nei sogni

 

trafora le immagini

             che dipingo

                 d’azzurro

 

e non riesco a capire

               perché…