Ecco ancora un’altro mito

Ecco ancora un’altro mito,
un’altra storia che mi racconto.

Se le favole fossero secondi,
potrei dire di avere passato anni
a far compagnia ad orologi a cucù.

L’orecchio proteso a sentirle passare,
in marcia come soldati,
parate di menzogne.

Le diverse versioni sul tema,
lo stesso epilogo.
Sviluppare il lobo frontale
per prevedere sciocchezze,
potrebbe sembrare uno spreco di tempo,
se non fosse il mio unico hobby.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...